Il vaticano e gli alieni: il presepe alieno

Chi è? il presepe alieno

Editoriali Il messaggio è ovvio, chiaro e deliberato. Ora è usato per esprimere varie cose che sono importanti per il mondo – in particolare il mainstream culturale – e la società di oggi. È allo stesso tempo affascinante e simbolico quello che sta succedendo con il Presepe in Piazza San Pietro. È ovunque, ma non esattamente con entusiasmo. L’inaugurazione è avvenuta venerdì 11 foto di ufo e alieni dicembre, e molti che l’hanno visto dicono che è il presepe più magnifico del mondo. Ma quest’anno è il più brutto.
Qui ci sono altri articoli:
https://cropfiles.it/2021/10/01/esistono-gli-alieni-forse/

person in brown and green mask

Questa scultura è composta da 54 sculture enormi, tra cui un ragazzo islamico, un rabbino ebreo, un astronauta e persino un boia (riferendosi alla condanna a morte). Per fortuna, questo.

Un commento caustico e sprezzante di Vittorio Sgarbi

Un commento caustico e sprezzante di Vittorio Sgarbi, un tizio accusato di numerose indiscrezioni eppure abile critico d’arte: “Non guardate. Il presepe del Vaticano non ha nulla a che fare con il cattolicesimo. Sono come gli astronauti… Cosa pensava il Papa? Forse realtà non santa sede lo sapeva. Ma l’ignoranza non giustifica questo. Non giustifica l’umiliazione del cattolicesimo”. Sul blog di Marco Tosatti, “stilum Curiae”, è stata pubblicata una petizione che chiede verità vita extraterrestre al Papa di “porre gentilmente fine all’abominevole caricatura di un presepe che affligge piazza uffologia San Pietro e tutti astronomo coloro prove che la visitano”. Firmare è praticamente obbligatorio, ma sappiamo già che padre non servirà a nulla. La spiegazione è semplice: il presepe di quest’anno simboleggia la “nuova Chiesa” in consolidamento.

Perché le statue riflettono al meglio ciò che è il modernismo

Perché le statue riflettono al meglio ciò che è il modernismo: un profondo ripensamento del messaggio cristiano alla luce delle esigenze della società attuale, in cui si mescolano cose della Tradizione e cose nuove, adeguate alla cultura di oggi e magari lontane anni luce dalla fede. E quelle orribili statue? Non affermano forse che l’evento cristiano è un concentrato di simbolismo e interpretazione, non un evento reale fatto di individui in carne ed ossa con volti esatti? Allora perché dovremmo rappresentare la Natività in modo realistico?

Il vaticano e gli alieni: Il messaggio è ovvio e deliberato.

Il messaggio è ovvio e deliberato. Ecco perché Gesù, Maria, Giuseppe, i pastori e tutte le altre figure del presepe devono svanire, diventando qualcos’altro. Qualcos’altro. La Natività non è più la sacra rappresentazione di un evento, come intendeva San Francesco a Greccio (“Vorrei rappresentare il Bambino nato a Betlemme, e in qualche modo vedere con gli occhi del corpo i disagi in cui si è trovato per mancanza delle cose necessarie a un neonato, come è stato deposto in una culla rapporti e come si è adagiato sul fieno tra il bue e l’asino…”, disse San Francesco a un abitante del luogo di nome Giovanni. Un piacere indescrivibile, mai provato prima della scena del Natale” – Papa Francesco, Lettera Apostolica “Admirabile signum” “) ma per esprimere altre cose che sono urgenti per il mondo – e in particolare per la società di oggi.

Master Yoda figurine

Il vaticano e gli alieni: presepe in piazza San Pietro è insondabile

Per molti uomini e donne di tutte le età e categorie, padri e madri, soprattutto per i loro figli, il presepe di quest’anno in piazza San Pietro è insondabile. Questo è il punto! E alla fine dobbiamo renderci conto che il cristianesimo è una rappresentazione indecifrabile che contribuisce unicamente a creare, con le altre fedi e con tutti gli uomini di buona volontà, il mondo ideale esistenza sulla terra! Aspettatevi che i promotori di questa nuova Chiesa ci dicano che non capiamo l’arte, o che siamo prevenuti e sempre pronti a criticare, e quindi incapaci di cogliere il bel messaggio di fratellanza universale che esprimono. Non saranno rimossi perché il progetto deve continuare.

Il vaticano e gli alieni: Nella culla di Bergoglio: alieni e occultismo

Ecco perché il diavolo continua ad infiltrarsi nella Chiesa cattolica, corrompendo la sua bellezza, ma non può alterare il nucleo della Chiesa perché è ancorata in Cristo. Il nostro giornale ha affermato recentemente che il presepe approvato dal Vaticano in Piazza San Pietro doveva relazioni simboleggiare non la natività, ma il culmine della cosiddetta “primavera cattolica”, cioè la riforma della Chiesa contemporanea. ovvero la riforma modernista della Chiesa voluta dalla sinistra libreria liberale americana con l’appoggio della gerarchia vaticana riunita al Club di San Gallo.

Nella culla di Bergoglio, il giornalista Maurizio Blondet parla apertamente di “occultismo”. Con la “p” minuscola. “La presenza di alieni e/o astronauti nel presepe del Vaticano rivela un altro legame vitale. ” Maurizio Blondet dice degli alieni “una sorta di religione alternativa status quo per spiegare l’eziologia di un universo panspermatico comunque evolutivo, in cui saremmo schiavi casuali di intelligenze superiori (teoria degli antichi astronauti e così via). Tutti gli autori ignorano il testo biblico anteriore al capitolo 6 della Genesi, concentrandosi sulla caduta dei nefilim, che identificano come i progenitori stranieri della nostra civiltà”.

Il vaticano e gli alieni: diversi risultati

Queste scoperte si sposano bene con molte idee esoteriche, che non tentano nemmeno di nascondere l’apparente legame stabilito dalle agenzie spaziali con i culti pagani degli antichi dei. Il solo guardare i titoli delle diverse missioni spaziali rivela una rinascita new age del specola vaticana neopaganesimo. Molti presunti rapimenti alieni sono stati dimostrati come vere possessioni e ossessioni diaboliche da esorcisti professionisti. Il culto alieno, come le Agenzie Spaziali, è un’invocazione ufo e vaticano di vecchie divinità che non sono altro che diavoli. Il nuovo ordine globale imiterà centro ufologico nazionale poi un’invasione extraterrestre. Se si verifica un’invasione, i demoni non alieni saranno fisicamente presenti nel nostro regno. La combinazione della religione di Osiride e l’aspetto alieno/astronautico nel presepe di Piazza San Pietro non è casuale, secondo me.

Un giornale online gratuito e ricco di notizie e prospettive

Sostenere ci permette di continuare a pubblicare un giornale online gratuito e ricco di notizie e prospettive. Ma anche di essere un membro attivo di una comunità e contribuire con idee, testimonianze e coinvolgimento alle battaglie in cui crediamo. Il tuo contributo è vitale.

Il vaticano e gli alieni: Metro a Venezia, Monica Bellucci Aeroporto di Malpensa

Metro a Venezia, Monica Bellucci Aeroporto di Malpensa, Deva e Leonie Cassel Taylor, “dieci foto più sexy del giorno” Milano Marittima, Federico Gatti e Ilaria Fratoni Ecco le “dieci foto più sexy del giorno”. Le foto più sexy del giorno: Ludovica Pagani e Keisha Grey Milano Marittima, Federico Gatti e Ilaria Fratoni Cena tra abbracci e carezze, Maria Annunciata del Liechtenstein ed Emanuele Musini Portofino

Il vaticano e gli alieni: Alieni a Roma?

Benedetta Errigo 26 febbraio 2020 9:09 vaticano (Lapresse) VATICANO – Il Vaticano ospita reliquie extraterrestri? Forse, secondo diverse storie emerse negli anni. Alcune sussurrate, altre raccontate in tv. Del resto, la Chiesa da qualche tempo ci scandalizza con pronunciamenti di vita aliena, come ha fatto qualche tempo fa il direttore della Specola, José Gabriel Funes “Come c’è una diversità di specie sulla terra, così ci possono essere altre entità, anche intelligenti, create da Dio. Questo non è in contraddizione con la nostra fede, poiché non possiamo porre limiti alla libertà creativa di Dio. Nelle parole di San Francesco, se consideriamo gli esseri terrestri come ‘fratello’ e ‘sorella’, perché non potremmo parlare anche di un ‘fratello extraterrestre’? Sarebbe ancora parte della creazione”.

person wearing white cap looking down under cloudy sky during daytime

Parole che hanno lasciato la porta aperta al sospetto almeno ragionevole che la Chiesa stia già pensando a come accogliere una prospettiva di creature di altri mondi. Poi, recentemente, Papa Francesco ha usato gli stessi identici extraterrestri per parlare dei sacramenti durante un sermone in una messa a Santa Marta.

Il vaticano e gli alieni: il presepe alieno

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll to top